Il Silenzio Interiore, Obiettivo o Strumento? Vedi a grandezza intera

Il Silenzio Interiore, Obiettivo o Strumento?

Oltre il caos: verso la pace, l’intuito e l’unione con il Tutto.

Maggiori dettagli

QV101

Il silenzio interiore, obiettivo o strumento?
Il rumore dei tanti “devo fare”, “guarda qui”, “oggi non potrò”, “non ce la farò”.

Caos. I pensieri invadono la testa. Non c’è tempo. Non c’è spazio per te. Ogni preoccupazione attraversa come vento la tua mente, trascinandoti via. Senza direzione. Sei una nave senza timone.

Il silenzio. Sei solo con te stesso. Il corpo si rilassa. Il respiro si calma e il cuore rallenta.

Sei lì, seduto su un promontorio a contemplare il mare. Nell’ascolto risuonano una magia e una gioia profonde. Hanno il sapore del ritorno a casa. E la Voce dell’Infinito.

Voglio vivere con tutto me stesso. Posso uscire dal disordine che ho in testa?

Silenzio.

Non obiettivo, bensì strumento. Il mezzo per raggiungere il Tutto, conquistare la serenità, sviluppare l’intuito e la comprensione di sé.
Sì, è possibile. Basta volerlo.

Scegli di allenarti. Ora, qui. Leggi l’articolo e potrai così superare le paure, le inquietudini iniziali e trovare inoltre una guida per ascoltare e accettare tutto ciò che c’è. Trasformandolo.



Inoltre, in questo numero de La Quarta Via:

  • Il Vangelo di Tommaso. Prologo e loghion 1.
  • Esperienze nel lavoro iniziatico.

Il silenzio interiore, obiettivo o strumento?

La Teca Edizioni
24 pagine
Italiano
Anno 2013
Rivista


Prezzo: 6,00 € (incluso 4% I.V.A.)
In Stock
4 stars - 434 lettori